La fine del mondo e le sue meraviglie

In questa settimana milanese dedicata alla Moda Uomo Primavera/Estate 2014, OraZero è andato ad intervistare la nostra Personal Stylist Jessica Fabiano, che attualmente ci sta inviando una serie di immagini Istagram con i suoi consigli per essere sempre di Classe e Favolose! In questa clima da “fine del mondo” Jessica ci invita a scoprire le meraviglie che un’Arte intramontabile come il Mondo della Moda ci continua ad offire.

OraZero: Cara Jessica, eccoci di nuovo a parlare di moda, questa volta da un punto di vista meno personale ma più, come dire, pragmatico. Perché oggi i nostri lettori vogliono sapere cosa sta accadendo nel mondo della moda, in quello che va al di là del nostro gusto personale e che in qualche modo ci condiziona. Per esempio, quale ritieni che sia ancora l’unica casa di moda ancorasuperstite alle tendenze? Quali gli stilisti, i brands, o le case di moda che hanno saputo affrontare lo scorrere dei tempi mantenendo pur sempre un tocco di classe e raffinatezza? Si può parlare di “fine del mondo (della moda) e le sue meraviglie?”

Jessica: Voglio aprire questo articolo con una frase della mia stilista preferita, francese, conosciuta per la sua classe, amata per la sua eleganza, Coco  Gabrielle Chanel. Lei diceva:

“La moda riflette sempre i tempi in cui vive,
anche se, quando i tempi sono banali, preferiamo dimenticarlo.”

Jessica Fabiano_Londra 2013

Jessica Fabiano_Londra 2013

Purtroppo è difficile generalizzare sul campo della moda, avendo  di stilisti che fanno sfilare centinaia di modelli  sulle cat-walks. Stilisti di grande valore, italiani e non. Distinguere quelli che mantengono uno stile standard e di classe da stilisti più “estroversi”, non è così semplice né categorico.

Al mondo abbiamo tantissimi artisti che lavorano per noi. Ma se devo pensare a stilisti che mantengono ancora un tenore di classe, senza lasciarsi influenza dalle tendenze del mercato, ho in mente moltissimi nomi. Tra i famosi al mondo vi è Giorgio Armani, colui che fece della giacca una vera protagonista, lo ricordo infatti per il del tailleur di taglio maschile dedicato alle donne.

My Fox, by Jessica Fabiano

Come non citare poi Valentino, famoso per il suo intramontabile “rosso di Valentino”, peculiare per il tono cangiante in bilico tra le tonalità dell’arancio e del rosso vivo.
A seguire vi è Gianni Versace, il quale seppe trovare una punto d’incontro tra la moda elegante a quella sportiva. Non posso attenermi dal citare Miuccia Prada per i piccoli ma eleganti segni distintivi rossi su calzature e borsette, Guccio Gucci per la sua borsa conmanico di bambù e Salvatore Ferragamo, quest’ultimo popolare anche a Hollywood dove porta con successo le sue calzature fatte a mano.
Ora cerco di trattenermi, anche se potrei continuare ad oltranza con Gianfranco Ferrè, le sorelle Fendi, Ottavio Missoni, Nicola Trussardi, Laura Biagiotti…

Collana di perle e ballerine, by Jessica Fabiano

Collana di perle e ballerine, by Jessica Fabiano

I nomi Italiani caratterizzati da una tendenza invariata negli anni e nelle generazioni sembrano essere infiniti! Penso che non avremo mai una “fine del mondo” con la presenza di queste case di monda, con i loro nomi, con la loro influenza nel mondo.

OraZero: Quali case di moda identifichi invece come “influenzate dalla domanda del mondo del Mercato”? Quale ritieni sia la casa di moda che si è venduta inesorabilmente al mondo moderno, perdendosi e andando verso ad un inevitabile “fine del mondo” della moda di classe?

Jessica: C’è da dire che abbiamo anche case di moda che vengono più influenzati dalle attuali tendenze, esponendosi con capi  più estroversi e colori più sgargianti. Un nome potrebbe essere Roberto Cavalli, innovatore e sperimentatore, il quale brevettò nei primi anni ’70 un rivoluzionario procedimento di stampa su pelle e realizza i famosi patchwork di materiali e colori.

Poi vivendo ormai da quasi tre anni a Londra, e riportando così una mia esperienza personale, potrei parlarti di uno dei più famosi stilisti, Alexander Mcqueen, che si è spento circa due anni fa, famoso per il suo essere eccentrico e audace.
Alexander Mcqueen ha reso le sue sfilate trasgressive e scioccanti, al punto di essere definito “hooligan” della moda, un termine inglese  che indica una persona dal comportamento violento indisciplinato e ribelle. Questo è come lo hanno definito stampa e critici dopo le sue sfilate.

Ho parlato di moda con grandi nomi italiani,  ma la moda è caratterizzante in ogni Paese del mondo, con nomi di altissimo livello e di grande fama, che ci fanno sognare e che con il tempo ci hanno insegnato e trasmesso uno stile.

My Bag, by Jessica Fabiano

My Bag, by Jessica Fabiano

Vorrei concludere però ricordando a tutti i lettori che siamo noi, persone comuni, a creare lo Stile. Gli inviati dalle case di fashion vengono mandati in strada e ci studiano, dal punto di vista sociologico ed economico, loro disegnano le nuove tendenze future in base ai nostri gusti e al nostro stile.

In seguito gli artisti dell’abbigliamento prenderanno spunto da noi, dalle persone che camminano e vivono nel quotidiano e noi, a nostra volta, ci ispireremo a loro. E’ una ruota, è macchinoso da pensare, ma è così.

Cari lettori di OraZero.com voglio lasciarvi con una frase sentita poco tempo fa, scritta da un filosofo dell’ottocento, Georg Simmel, lui diceva:

“La moda è contemporaneamente essere e non essere, si trova sempre sullo spartiacque fra passato e futuro e ci dà, finché è fiorente, un senso del presente così forte da superare in questo senso ogni altro presente.”

Quindi, non credo che in questo campo si possa parlare di “fine del mondo” per la Moda, ma soltanto delle sue meraviglie.

Potete seguire i consigli di Jessica anche nell’album Da Londra con Classe sul Facebook di OraZero cliccando qui.

Articolo tratto da una pubblicazione sul periodico di informazione locale
La Theka (Clicca qui per vedere la versione on line del periodico bellunese)
Di Jessica Fabiano ed Elisa Da Rin Puppel 
Annunci

Say it!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...